Ecografie – Ecocolordoppler

Presso Centro Medico INLAB è possibile eseguire:

Ecco la lista di tutte le prestazioni di diagnostica per immagini che effettuiamo presso il nostro laboratorio con l’ecografo della Samsung di ultima generazione:

Ecografie

  • Addome completo
  • Anca
  • Anse intestinali
  • Caviglia
  • Coscia
  • Cute e tessuto sottocutaneo
  • Gamba
  • Ghiandole salivari maggiori
  • Ginocchio
  • Gomito
  • Inguine
  • Mano
  • Muscolotendinea
  • Osteoarticolare
  • Paratiroidea
  • Parete addominale
  • Piede
  • Polso
  • Regione ascellare
  • Regione inguino-crurale
  • Spalla
  • Testa e collo
  • Testicolare
  • Tiroidea
  • Ostetrica 2D
  • Ostetrica 3D/4D
  • Ginecologica

Ecocolordoppler

  • Arterie renali
  • Arterioso degli arti inferiori e superiori
  • Grossi vasi addominali arteriosi o venosi
  • Testicolare e dei vasi spermatici
  • Tronchi sovraortici
  • Vasi viscerali o splancnici
  • Venoso degli arti inferiori e superiori

CHE COS’E’ LA DIAGNOSITICA ECOGRAFICA?

L’ecografia è un sistema di indagine diagnostica medica che utilizza ultrasuoni e si basa sul principio dell’emissione di eco e della trasmissione delle onde ultrasonore. Gli ultrasuoni utilizzati hanno una diversa frequenza che viene scelta tenendo in considerazione che frequenze maggiori hanno maggiore potere risolutivo dell’immagine, ma penetrano meno in profondità nel soggetto. Le onde sono generate da un cristallo piezoceramico inserito in una sonda, mantenuta a contatto con la pelle del paziente, in grado di raccogliere il segnale di ritorno che viene opportunamente elaborato da un computer e presentato su un monitor.

PREPARAZIONE ECOGRAFIE

  1. Ecografia Addome completo e vie urinarie:
    • Digiuno da 8 ore.
    • 2 ore prima dell’esame: urinare e bere 1 litro di acqua naturale nello spazio di circa 1 ora.
  2. Ecografia Addome inferiore – Ecografia Pelvica (esterna)
    • Donne: 3 ore prima dell’esame smettere di urinare e bere 1 litro e mezzo di acqua naturale nello spazio di circa 1 ora, in modo da finire di bere circa due ore prima dell’esame.
    • Uomini: 3 ore prima dell’esame smettere di urinare e bere 1/2 litro di acqua naturale nello spazio di circa 1 ora, in modo da finire di bere circa due ore prima dell’esame.
  • Mattina
  • Pomeriggio

Se l’esame viene effettuato al mattino :

    • Colazione leggera.
    • 2 ore prima dell’esame smettere di urinare e bere 1/2 litro di acqua naturale nello spazio di circa mezz’ora, in modo da finire di bere circa un’ora e mezza prima dell’esame.

Se l’esame viene effettuato al pomeriggio:

    • Pranzo leggero.
    • 2 ore prima dell’esame smettere di urinare e bere 1/2 litro di acqua naturale nello spazio di circa mezz’ora, in modo da finire di bere circa un’ora e mezza prima dell’esame.

FAQ – Domande Tipiche

Che cos'è l'ecodoppler venoso arti superiori?
L'ecocolordoppler è una metodica diagnostica non invasiva che permette di visualizzare i principali vasi sanguigni e studiare il flusso ematico al loro interno. È un esame che non reca alcun dolore o fastidio. A cosa serve l'ecodoppler venoso arti superiori? L'ecodoppler venoso degli arti superiori è utile per lo studio delle trombosi degli assi venosi e della loro valutazione nel tempo. Attraverso manovre dinamiche, durante l'esame è possibile valutare anomalie congenite che ostacolano il corretto deflusso verso il cuore. Come si svolge l'ecodoppler venoso arti superiori? Il paziente viene fatto stendere su un lettino e sulla parte del corpo da esaminare viene spalmato un gel denso, che dà una lieve sensazione di freddo, al fine di eliminare le bolle d'aria. La sonda viene quindi appoggiata sulla zona da esaminare, così da ottenere sullo schermo collegato le immagini che serviranno a stendere la diagnosi.
Che cos'è l'ecodoppler venoso arti inferiori?
L'ecocolordoppler è una metodica diagnostica non invasiva che permette di visualizzare i principali vasi sanguigni e studiare il flusso ematico al loro interno. È un esame che non reca alcun dolore o fastidio. A cosa serve l'ecodoppler venoso arti inferiori? Attraverso lo studio delle vene del sistema profondo degli arti inferiori, si pone come diagnosi di trombosi venosa profonda (tvp) e consente il controllo dell'evoluzione nel tempo. Attraverso lo studio delle vene del sistema superficiale, si valutano inoltre la malattia varicosa e le sue complicanze. È l'esame fondamentale nella valutazione dell'anatomia della malattia varicosa, allo scopo di preparare alla chirurgia endovascolare (EVLA), tradizionale (flebectomio o scleroterapia) o al trattamento medico elastocompressivo. Come si svolge l'ecodoppler venoso arti inferiori? Il paziente viene fatto stendere su un lettino e sulla parte del corpo da esaminare viene spalmato un gel denso, che dà una lieve sensazione di freddo, al fine di eliminare le bolle d'aria. La sonda viene quindi appoggiata sulla zona da esaminare, così da ottenere sullo schermo collegato le immagini che serviranno a stendere la diagnosi.
Che cos'è l'ecodoppler tronchi sovraortici?
L'ecocolordoppler è una metodica diagnostica non invasiva che permette di visualizzare i principali vasi sanguigni e studiare il flusso ematico al loro interno. È un esame che non reca alcun dolore o fastidio. A cosa serve l'ecodoppler tronchi sovraortici? Attraverso la valutazione dei vasi carotidei e vertebrali, l'ecodoppler dei trochi sovraortici quantifica il rischio di sviluppare un ictus cerebrale, offre la possibilità di intervenire per ridurre tale evenienza e di monitorare nel tempo l'invecchiamento dei vasi arteriosi. Come si svolge l'ecodoppler tronchi sovraortici? Il paziente viene fatto stendere su un lettino e sulla parte del corpo da esaminare viene spalmato un gel denso, che dà una lieve sensazione di freddo, al fine di eliminare le bolle d'aria. La sonda viene quindi appoggiata sulla zona da esaminare, così da ottenere sullo schermo collegato le immagini che serviranno a stendere la diagnosi.
Cos'è l'ecodoppler arterie renali?
L'ecocolordoppler è una metodica diagnostica non invasiva che permette di visualizzare i principali vasi sanguigni e studiare il flusso ematico al loro interno. È un esame che non reca alcun dolore o fastidio. A cosa serve l'ecodoppler arterie renali? Questo esame permette lo studio della morfologia e dei flussi delle arterie renali. È perciò possibile studiare alcuni parametri quali il diametro, lo spessore della parete oltre alle caratteristiche morfologiche e alle velocità. Consente inoltre di studiare eventuali stenosi delle arterie renali e di valutare la flussimetria renale. Come si svolge l'ecodoppler arterie renali? Il paziente viene fatto stendere su un lettino e sulla parte del corpo da esaminare viene spalmato un gel denso, che dà una lieve sensazione di freddo, al fine di eliminare le bolle d'aria. La sonda viene quindi appoggiata sulla zona da esaminare così da ottenere sullo schermo collegato le immagini che serviranno a stendere la diagnosi. Sono previste norme di preparazione? Nei due giorni precedenti l’esame, è bene: 1. Osservare una dieta povera di scorie. 2. Assumere due compresse di Mylicon (da masticare) tre volte al giorno. 3. Evitare pane, pasta, verdura, frutta, bibite gasate. 4. Sono consentiti carne, pesce, uova, succhi di frutta, formaggi, caffè, tè, yogurt.
A cosa serve l'ecografia ed ecodoppler testicolare?
L’ecografia testicolare valuta i didimi e gli epididimi, consentendo spesso di discriminare tra le alterazioni infiammatorie, neoplastiche o traumatiche. Ricorrendo ai moduli color-doppler è possibile inoltre identificare anomalie vascolari (varicocele) o la patologia dolorosa acuta da torsione del funicolo.
SHARE
FacebookTwitterLinkedInEmail

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO PER ECOGRAFIE – ECOCOLORDOPPLER