Ginecologia e Ostetricia

Presso Centro Medico INLAB è possibile eseguire:

Ginecologia:

  • Visita Ginecologica preventiva
  • Ecografia seno
  • Ecografia Ginecologica transvaginale degli organi pelvici
  • Posizionamento IUD
  • Consulenza per la contraccezione (anche per la prescrizione della contraccezione d’emergenza)
  • Consulenza sulla procreazione consapevole e sulla infertilità di coppia per fornire tutte le procedure e i servizi disponibili per la diagnosi e il trattamento dei problemi di infertilità e l’accompagnamento verso le scelte più idonee
  • Menopausa
  • Citologia cervico vaginale (Pap test)
  • Prevenzione, diagnosi e cura delle malattie ginecologiche (malattie di utero e ovaio, infezioni genitali, anomalie del ciclo mestruale, endometriosi, ecc.)
  • Prevenzione e diagnosi dei tumori dell’apparato genitale
  • Diagnosi e trattamento delle malattie del basso tratto genitale (lesioni precancerose della vulva, della vagina, del collo dell’utero,vaginiti, vulviti ecc.)
  • Uroginecologia (trattamento medico, fisioterapico e chirurgico dell’incontinenza urinaria)

Ostetricia:

  • Visita Ostetrica preventiva
  • Consultazione preconcezionale
  • Monitoraggio della gravidanza
  • Ecografia Ostetrica con sonda in 3D-4D
  • Ecografia Screening Terzo Trimestre di Gravidanza

CHE COS’E’ LA GINECOLOGIA?

La Ginecologia è una branca della medicina che si occupa dello studio degli organi sessuali femminili, in particolare della prevenzione e cura delle patologie dell’apparato genitale della donna, si occupa di offrire assistenza alle donne in tutte le fasi della vita dall’infanzia, all’età fertile, gravidanza compresa, all’età post menopausale.
Al contrario di quanto avviene per altre specialistiche il cui consulto è normalmente richiesto solo in presenza di particolari condizioni o patologie, il ginecologo si occupa di effettuare visite di controllo anche in assenza di malattie, così come si occupa di seguire la donna durante tutto il periodo di gravidanza.

DI COSA SI OCCUPA IL GINECOLOGO:

I compiti del ginecologo, non si limitano all’individuazione di un eventuale stato patologico e della sua cura, ma sono molto più numerosi. Riassumendoli, si può affermare che il ginecologo è da considerarsi come la figura di riferimento per:

  • Valutare lo stato di salute dell’apparato genitale femminile;
  • Diagnosticare disturbi, patologie e alterazioni dell’apparato riproduttivo;
  • Prescrivere trattamenti farmacologici atti alla cura dei suddetti disturbi e malattie;
  • Prescrivere, se necessario e/o richiesto dalla paziente, il metodo di contraccezione più idoneo;
  • Seguire ed aiutare le donne con difficoltà nel concepimento e con sospetta infertilità.
  • Rispondere ai dubbi e alle preoccupazioni delle donne di qualsiasi età inerenti il proprio apparato genitale, la propria intimità, la propria sessualità, ecc.;
  • Fornire informazioni relative all’educazione sessuale e consigli su come evitare i comportamenti a rischio (queste informazioni sono utili in particolar modo – ma non esclusivamente – alle ragazzine e alle giovani donne che si sottopongono alla prima visita ginecologica);
  • Seguire la donna durante la gestazione così come nel periodo post-gravidanza;
  • Seguire la donna durante la menopausa.

FAQ – Domande Tipiche

Quando fare la prima visita ginecologica?
Se si hanno avuti rapporti sessuali è importante fare una visita all’anno. Al contrario la prima visita sarebbe opportuno farla verso i 18 anni.
Si svolge facendo prima una chiacchierata con il ginecologo inerente problemi eventuali di salute della paziente e dei familiari. Verrà effettuata la visita: verranno esaminati i genitali esterni poi inserendo un dito nella vagina e palpando l’addome si valuteranno gli organi interni. *
Cos’è Il Pap test?
Il test di Papanicolau, dal nome del suo scopritore, o striscio vaginale, è un importante test di screening che viene eseguito su donne sane per diagnosticare quelle alterazioni delle cellule del collo dell’utero, sia di tipo infiammatorio che, se non trattate, potrebbero determinare lo sviluppo di un tumore. Queste lesioni sono curabili con piccoli interventi anche ambulatoriali. Il Pap Test dovrebbe essere eseguito già in giovane età, dopo il primo rapporto sessuale, per proseguire con frequenza annuale fino alla menopausa. *
Cosa vuol dire “avere un ciclo regolare”?
Le mestruazioni sono regolari se, tra un ciclo e l’altro, l’intervallo di tempo varia tra i 26 ed i 34 giorni, con uno scarto che non deve superare i 4 giorni (in più o in meno) tra una mestruazione e l’altra. *
Cos’è l’ovaio policistico?
Il termine ovaio policistico si riferisce ad un particolare aspetto dell’organo. In genere si tratta di ovaie leggermente piu’ grandi del normale con la superficie ricoperta da numerose piccolissime cisti. Non si tratta per forza di una patologia, spesso però questo tipo di ovaio produce ormoni maschili in eccesso causando alterazioni della lunghezza del ciclo mestruale, problemi di acne o peli superflui. *
L’utero retroverso è causa di sterilita’?
L’utero retroverso di per sé non è causa di infertilità. Circa il 20% delle donne, infatti, presenta questa variazione anatomica in cui l’organo è inclinato verso la schiena anziché verso l’addome. L’intervento chirurgico di correzione eseguito routinariamente un tempo oggi non ha più indicazione. *
Cos’è l’anello vaginale?
L’anello è un contraccettivo ormonale, un cerchietto di materiale flessibile, atossico che si introduce facilmente in vagina. Ogni giorno vengono rilasciati in modo continuo e costante piccole quantità di estrogeni e progestinici. L’anello deve essere lasciato in vagina per tre settimane, seguite da una settimana di intervallo durante la quale compare la mestruazione. Ogni anello deve essere usato una sola volta, non interferisce con i rapporti sessuali, non impedisce l’utilizzo di assorbenti interni e terapie locali. *
Perché un ciclo regolare diventa irregolare?
L’anello è un contraccettivo ormonale, un cerchietto di materiale flessibile, atossico che si introduce facilmente in vagina. Ogni giorno vengono rilasciati in modo continuo e costante piccole quantità di estrogeni e progestinici. L’anello deve essere lasciato in vagina per tre settimane, seguite da una settimana di intervallo durante la quale compare la mestruazione. Ogni anello deve essere usato una sola volta, non interferisce con i rapporti sessuali, non impedisce l’utilizzo di assorbenti interni e terapie locali. *
La pillola anticoncezionale può causare la candida?
Chiariamo subito una questione: l’assunzione della pillola anticoncezionale non sembra influire sull’incidenza dell’infezione da candida, e non ci sono neanche evidenze scientifiche del fatto che possa far abbassare in modo significativo le difese immunitarie – condizione che effettivamente può favorirne l’insorgenza. La candida infatti è un fungo saprofita normalmente presente in forma latente nell’organismo, in particolare nell’ambiente vaginale e nel tratto gastrointestinale, che se prolifera eccessivamente diventa patogena e dà luogo all’infezione. Questo può succedere più facilmente quando la flora batterica vaginale o intestinale è alterata e quindi vengono a mancare altri batteri che ne dovrebbero tenere sotto controllo la proliferazione, oppure se ci sono troppi lieviti e zuccheri semplici nella dieta perché è proprio di questo che si nutre il fungo.
C’è una cura per la candida che ritorna sempre?
Ci sono donne nelle quali la candida non si presenta mai, chi ne soffre una volta o due in tutta la vita e chi invece viene facilmente a contatto e di continuo con questo problema. La candidosi vaginale può essere molto fastidiosa e causare prurito, bruciore, dolore, gonfiore, rossore e perdite.

Per chi soffre di candida recidiva ci sono dei rimedi preventivi e delle accortezze da seguire sempre. Il primo consiglio è quello di usare prodotti per riequilibrare il pH e rendere meno “fragile” la zona vaginale. Un ginecologo può suggerire diversi prodotti per rafforzare le resistenze alle infezioni da candida, prima che questa si ripresenti.
SHARE
FacebookTwitterLinkedInEmail

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO PER GINECOLOGIA E OSTETRICIA